Gattile in fiamme

(27 Settembre 2018) - pubblicato da Redazione

Distrutta da un incendio la struttura «Dimensione Animale» di via Turati. All’origine del rogo ci sarebbe un corto circuito: le fiamme sarebbero partite dal quadro elettrico del rifugio. Morti i gattini chiusi nelle gabbie e in infermeria. In salvo alcuni cani ospiti

Strage di gatti al rifugio di Rho. Un incendio, divampato giovedì mattina all’alba, ha distrutto il gattile «Dimensione Animale», in via Turati, a Rho, che ospitava più di cento animali. Ottanta le vittime: si tratta dei gatti che erano chiusi nelle gabbie oppure si trovavano in infermeria. Altri, invece, che vivevano in altri locali della struttura, sono riusciti a fuggire. Sono stati portai in salvo, infine, undici cani che si trovavano in una zona del rifugio più lontana dal punto in cui sono divampate le fiamme.

Un rogo che, secondo i primi accertamenti dei vigili del fuoco, sarebbe stato causato da un cortocircuito. Le fiamme sono partite proprio dal quadro elettrico. A dare l’allarme, alle 7 di mattina, è stato un residente della zona, che aveva notato il fumo uscire dai locali del rifugio. Sul posto sono accorsi gli automezzi dei pompieri e due pattuglie della Polizia Locale di Rho, fra cui i responsabili dell’ufficio controllo ambiente e territorio, nucleo specializzato nei reati ambientali. La struttura non sarà sequestrata, essendo stato escluso l’atto doloso. 

Il gattile di Rho, fondato negli anni Novanta, prima aveva sede in via Redipuglia. Nel 2001 un altro incendio distrusse il piccolo prefabbricato che lo ospitava. A sette anni di distanza, il rifugio è stato riaperto in via Turati. Da allora, i volontari hanno curato oltre mille gatti, per poi darne in adozione altri ottocento. Il gattile collabora con una comunità per minori di Milano e promuove iniziative di sensibilizzazione nelle scuole.

Fonte milano.corriere.it