Treviso - prefetto allontanato dal locale per la cagnolina

(28 Maggio 2015) - pubblicato da Redazione

 

Il prefetto di Treviso ha lasciato la cena che stava presenziando per via della sua cagnolina. Il ristoratore: "Questo non è un canile". Ma non vi erano cartelli che ne vietassero l’accesso. 

 

Treviso – Il prefetto di Treviso, Maria Augusta Marrosu, è stata costretta a lasciare la cena ufficiale a cui aveva preso parte, su richiesta dello stesso ristoratore. L’oggetto in questione è Olga, cagnolina del prefetto, cinque anni, carattere mansueto, di taglia mini e con tratti di bassotto e pincher. Il ristoratore di Cimandolmo ha obbiettato al prefetto la presenza della cagnolina, che veniva tenuta all’interno della borsa, ed ha espresso: «Questo è un ristorante non un canile». Il prefetto ha replicato inutilmente concludendo - rivolta al ristoratore - che quel locale non sarà più in futuro posto di sue frequentazioni. Successivamente la Marrosu rilascia quanto segue: «Ho ricevuto un fascio di rose bianche dagli organizzatori della serata - conclude - che si sono scusati con me per l'accaduto. Dal ristoratore, invece, nessuna parola».

Redazione

 

 



Torna alle news

EVENTI IN EVIDENZA